da newsfilippine.altervista.org

L’economia filippina è cresciuta del 7,1%, oltre le più rosee aspettative, nel terzo trimestre dell’anno rispetto all’anno precedente, la più forte in Asia dopo quella cinese facendo dire ad un rappresentante del governo, Arsenio Balisacan “Siamo sulla via di sorpassare l’obiettivo che ci eravamo proposto 5-6 %.”

L’alta crescita del PIL, il valore delle merci prodotte e servizi resi in un dato periodo dovrebbero tradursi in più posti di lavoro ed entrate migliori.

La domanda interna robusta e una spesa del governo più alta hanno aiutato finora a prevenire il peggio dal rallentamento globale, mentre un’inflazione accettabile ha permesso di tenere i tassi di interesse in favore della crescita. Agli inizi del mese FMI innalzava la sua previsione di crescita oltre il 5% contro le previsioni del 4,8% per le politiche monetarie e fiscali.

Nella regione qualcuno ha definito le Filippine il diamante della regione, almeno quest’anno. L’Indonesia ha una crescita del 6,2, la Malesia 5,2, Vietnam 4,7, Thailandia 3% e Singapore 0,3%, mentre la Cina va sul 7,7%.

Secondo Balisacan, questo momento è destinato a protrarsi nel prossimo anno per gli sforzi del governo a ridurre i costi dell’impresa nel paese e con i nuovi progetti infrastrutturali secondo lo schema della partnership pubblico privato. Il governo per il prossimo hanno ha posto 400 miliardi di peso per le infrastrutture per migliorare strade, porti, aeroporti, ponti per accelerare la crescita e forzare gli investimenti privati. Questi investimenti insieme alla politica monetaria resa possibile dalle buone riserve di moneta estera, aiuteranno a diminuire la pressione verso l’alto che subisce il Peso Filippino.

Quest’anno il peso ha guadagnato il 7% contro il dollaro per il forte influsso di azioni e bond esteri grazie alle previsioni di una crescita resiliente e sostenuta. Se si esclude il settore minerario, la crescita quest’anno sembra viaggiare sul 6,5%. La crescita si attesterà oltre il target previsto e servirà a favorire gli investimenti e ridurre la povertà. A tirar sono il Business Process Outsourcing, il boom delle costruzioni, una spesa migliore del governo e dei privati e il commercio estero.

Le costruzioni hanno segnato la crescita più elevata in almeno sei quadrimestri consecutivi con un 24% rispetto al 2011 con Manila che fa la parte da leoni. Il consumo è cresciuto del 12% nel terzo quadrimestre. Nel contempo i prezzi stabili, le rimesse costanti e una ripresa dell’esportazione hanno sostenuto la crescita.

Un miglioramento si ha anche nel campo agricolo con aumento del riso e granturco nello sforzo di raggiungere l’autosufficienza, anche se resta il problema della pesca.

Secondo il portavoce presidenziale la crescita è il risultato della “maggiore confidenza nella leadership di Aquino e nella sua amministrazione che hanno sempre uguagliato il buon governo ad una buona economia.” con le politiche di anticorruzione e miglioramento delle entrate fiscali, come confermato anche dal ministero dell’economia Purissima e dal Makati Business Club: “Il buon governo paga. Sono da lodare il presidente Aquino e il suo team di economisti.”

Secondo un altro ministro dell’economia Florencio Abad gli indicatori mostrano che il paese “ha tempi molto buoni davanti a sé” con bassi tassi di inflazione e di interesse e aumentata fiducia nel governo. “I consumi probabilmente rimarranno sostenuti grazie ai consumi del periodo di Natale, ai continui investimenti nelle infrastrutture private e pubbliche ed all’inizio delle spese per la campagna elettorale.” Il tutto certamente porterà ad un miglioramento del rating.

Comunque qualche nuvola c’è. Secondo Balisacan restano la crisi duratura dell’Europa e il problema del Fiscal Cliff negli USA oltre ad un eventuale rafforzamento del peso che non farebbe bene all’economia.

Crescita per settoe industriale Terzo trimestre del 2012

Industry/ Group Growth rate (in percent)

Agriculture 5.5

Fishing -0.6

Industry sector 8.1

a. Mining & quarrying -2.2

b. Manufacturing 5.7

c. Construction 24.3

d. Electricity,gas and water supply 2.7

Service sector 7

a. Transportation, storage and communication 9

b. Trade and repair of motor vehicles, motorcycles, personal and household goods 7

c. Financial intermediation 8.3

d. Real estate, renting & business activity 7.8

e. Public administration & defense; compulsory social security 4.3

f. Other services 5.3

Informazioni su max moniaci

connecting italy and philippines
Questa voce è stata pubblicata in imprese italiane filippine, investimenti, rappresentanze imprese italiane filippine. Contrassegna il permalink.

Una risposta a da newsfilippine.altervista.org

  1. One other important component is that if you are a senior citizen, travel insurance for pensioners is something that is important to really think about.
    The older you are, greater at risk you will be for permitting something poor happen to you while overseas.

    If you are not covered by some comprehensive insurance policies, you could have some serious problems.
    Thanks for discussing your guidelines on this web blog.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...