due parole a proposito di affitti

Le norme sugli affitti nelle Filippine sono regolate dal Senate Bill No. 3163 and House Bill No. 6098, altrimenti detto Rent Control Act, emanato nel 2009;

Le regole sono piuttosto semplici, in sintesi:

– L’affitto va corrisposto al padrone di casa di norma entro i primi 5 giorni del mese, se non diversamente stabilito nel contratto

– Il padrone di casa non potrà chiedere inizialmente più di un mese anticipato e 2 mesi di deposito cauzionale

– Il deposito cauzionale andrà conservato a nome del padrone di casa in banca, non darà diritto ad interessi in favore dell’affittuario e potrà essere utilizzato dal padrone di casa per pagare conti (elettricità, acqua ed altro) non saldati dall’affittuario e per coprire eventuali danni creati dall’affittuario

– E’ vietato il subaffitto se non espressamente autorizzato, in forma scritta, dal padrone di casa

– L’aumento annuale del prezzo di affitto non dovrà eccedere il 7%

 

makati

 

 

 

 

 

 

 

Per quanto riguarda lo sfratto, o judicial eviction, questo è possibile nei seguenti casi:

– Nel caso di subaffitto non autorizzato

– Dopo 3 mesi di mancato pagamento dell’affitto

– Se il padrone di casa desidera utilizzare l’appartamento per sé o per la sua famiglia, dopo la scadenza del contratto

– quando il contratto giunge a termine

C’è da notare inoltre che la vendita dell’appartamento non costituisce titolo allo sfratto dell’affittuario.

A presto, Massimiliano

 

 

Informazioni su max moniaci

connecting italy and philippines
Questa voce è stata pubblicata in investimenti immobiliari estero, legislazione investimenti. Contrassegna il permalink.

4 risposte a due parole a proposito di affitti

  1. Pingback: Due parole a proposito di affitti

  2. Valentino ha detto:

    In un mondo ideale sarebbe perfetto, anche in Italia è così solo che se uno non paga l’affitto non riesci più a buttarlo fuori.
    Nelle Filippine sarà uguale, forse devi pagare il Sindacato locale per farli buttare fuori a suon di botte e minaccie.

    • maxmoniaci ha detto:

      non proprio, le leggi qui sono molto meno “lasche” ed a favore degli inquilini come in italia…ma, come ogni investimento immobiliare, certo, qualche rischio lo prevede, anche se, ripeto, meno sicuramente che in patria!

      ciao e grazie per il commento, Max Moniaci

  3. maxmoniaci ha detto:

    Conosco troppo superficialmente la Thailandia per fare raffronti, devo dire che non percepisco la delinquenza o il pericolo qui, non più di tanto perlomeno… Grazie per il tuo commento e la tua ‘visione’, non è proprio così, ma non posso certo lamentarmi🙂 a presto, Max

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...