Filippine: le ragioni dell’economia

Fonte: repubblica.mobile

India, Cina, Corea del Sud,Singapore, ma non solo.

Nel mosaico delle “tigri asiatiche”,quell’immagine che rappresenta il coacervo di paesi dell’Asia in forte crescita economica,c’è un tassello curioso ma importante, di cui si parla poco.

È quello delle Filippine,

jeepney

paese chiave dell’Asean (Association of South-East Asian Nations) tanto caro a Barack Obama e agli Stati Uniti,che hanno deciso, nei prossimi decenni, di puntare moltissimo proprio sul mercato economico del sud-est asiatico.

Ma al di là dello storico legame con gli Stati Uniti,l’economia delle Filippine, a dispetto di una devastante crisi in Europa,cresce sempre di più, tanto che il New York Times ha descritto il Paese quasi come un nuovo paradiso:

siamo di fronte al “bright spot” dell’Asia,la sua nota lieta, scrive il quotidiano americano, mentre le economie di India e Asia, nonostante punti positivi di Pil oggi inimmaginabili per l’Occidente, sono in leggero declino, seppur per cause diverse.
I dati, del resto,parlano da soli: nel primo trimestre del 2012 l’economia filippina è cresciuta del 6,4 per cento (addirittura più dell’ultimo trimestre 2010), un successo che si è ripetuto nel corso di tutto l’anno, fino ad arrivare ad un +7.1% finale, il dato migliore di tutta la zona ASEAN.


I tassi di interesse sulle obbligazioni che emette il governo filippino, tra l’altro, sono in deciso calo, in quanto le agenzie di rating hanno recentemente promosso Manila, e, ironia della sorte, proprio le Filippine di recente hanno fornito un miliardo di dollari al Fondo Monetario Internazionale, per aiutare alcuni paesi in difficoltà èper la crisi economica.

Insomma, gli anni Ottanta, quando era Manila a essere in grave crisi economica, sono ben lontani.

Oggi le Filippine sono la 112esima economia del mondo ma, se continuerà a crescere di questo passo, diventerà la 16esima già nel 2050.

Quest’anno la Borsa di Manila ha fatto segnare livelli record in Asia e lo scorso luglio la moneta filippina, il peso, ha raggiunto il suo valore massimo nei confronti del dollaro negli ultimi quattro anni.

Non a caso, lo scorso giugno, le importazioni hanno fatto segnare un +13,3%.

Ma al di là dei semplici dati, le Filippine sono in forte crescita anche per altri fattori più umani.

La popolazione cresce quasi del 2% ogni anno e, soprattutto, il 61 per cento di essa è potenziale forza lavoro, ossia ha tra i 15 e i 64 anni.
Insomma, mentre i vicini asiatici invecchiano (esemplare il caso di Giappone ma anche quello della Cina,con la sua politica dei figli unici), le Filippine sono un Paese sempre più giovane.

E mentre dai vicini asiatici i costi del lavoro crescono, nelle Filippine la forza lavoro è sempre più giovane e competitiva.

Qui si incastra la conoscenza fondamentale dell’inglese, lingua ampiamente parlata nelle Filippine, che aiuta non poco i suoi abitanti, sia quelli che lavorano in patria che quelli che decidono di espatriare.

Proprio all’estero c’è una componente fondamentale dell’economia filippina: i call center offshore, di cui Manila è regina, che generano un mercato pari a 11 miliardi di dollari all’anno.

Senza contare poi le rimesse dei 9,5 milioni di emigrati filippini all’estero, che solo nel 2011 hanno spedito a casa ben 20 miliardi di dollari.


Oggi, a causa della crisi europea, sono un po’ calate, ma basti pensare che nel 2003 erano solo 7,5 miliardi.

Infine, gli investimenti nel Paese, stranieri e non, sono favoriti anche dalla lotta alla corruzione degli ultimi anni,che ha coinvolto figure eccellenti come l’ex presidente Gloria Macapagal Arroyo.

Tuttavia, ci sono ancora molti problemi nel Paese, come il difficile sfruttamento delle risorse naturali, la povertà molto diffusa nelle aree rurali, un settore dei servizi ancora poco sviluppato (nonostante i call center)e i continui disastri naturali,che il governo non sembra tuttora pronto a fronteggiare adeguatamente.

Ma certo, di fronte agli ultimi dati e prospettive dell’economia filippina, non c’è da essere troppo pessimisti.

Informazioni su max moniaci

connecting italy and philippines
Questa voce è stata pubblicata in imprese italiane filippine, investimenti immobiliari estero, rappresentanze imprese italiane filippine e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Filippine: le ragioni dell’economia

  1. Pingback: Filippine: le ragioni dell’economia | News Filippine

  2. Pingback: Filippine: le ragioni dell’economia | VIVI FILIPPINE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...