Tessuti di ananas, banana e canapa. La moda filippina conquista l’Italia

A Roma l’evento e la sfilata “Fibre Filippine (Piña, Abaca e Banana) Go to Rome“.

Il primo passo del viaggio intrapreso dalla cultura tessile filippina verso l’Italian Fashion System Giovedì, 10 ottobre 2013 – 12:54:00 fibre filippine.

L’European Network of Filipino Diaspora (associazione europea non-profit costituita nel 2012 allo scopo di garantire ai 170mila filippini migranti in Italia il mantenimento di un link forte con la propria nazione e di sostenerli nella completa integrazione) si è fatta promotrice dell’importante progetto “Fibre Filippine (Piña, Abaca e Banana) Go to Rome”.

Si tratta del primo evento organizzato nella Capitale al fine di presentare queste pregiatissime fibre naturali e completamente eco-sostenibili – patrimonio agricolo e vero tesoro delle Filippine – agli operatori italiani del settore moda, invitandoli a lavorare insieme alle aziende e ai designer filippini per esplorare e valutare nuove e interessanti opportunità di business. Sfilata & mostra Il progetto, fortemente voluto da Mrs Marie Luarca-Reyes, moglie dell’Ambasciatore filippino Virgilio Reyes, in collaborazione con Fiber Industry Development Authority (FIDA), Gruppo Aggiunto di Roma Capitale e con l’Ambasciata delle Filippine a Roma, si sviluppa in due momenti.

Il primo vedrà, la sera del 17 ottobre, sei designers filippini celebri in patria impegnati a presentare in passerella collezioni realizzate con fibre di Piña, Abaca e Banana presso il Circolo Ufficiali della Marina.

La sfilata sarà l’occasione per osservare da vicino l’utilizzo creativo e artistico a cui si prestano le tre fibre eco-friendly di cui le Filippine vanno fiere, anima di creazioni d’alta moda e di pr.t à porter firmate da Anthony Cruz Legarda, Dita Sandico-Ong, Renee Salud, Patis Tesoro, Jaki Peñalosa e Twinkle Ferraren.

Ananas_yellow_sq

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A seguire, dal 18 al 20 ottobre, nella location dell’Aranciera di San Sisto, si terrà un’Expo di tre giorni per permettere agli addetti ai lavori del fashion system italiano, ai buyers delle boutique più prestigiose (come, per esempio, Gucci, Feragamo,etc. che hanno aderito con entusiasmo e curiosità all’evento), agli atelier di moda sposa, ma anche a designers, studenti di moda ed esponenti della scena culturale filippina, di approfondire la conoscenza e le sorprendenti performance e destinazioni d’uso di Piña, Abaca e Banana, adatte perfino alla realizzazione di accessori, borse, biancheria per la casa, fazzoletti, centrini, tovaglie e ad altri usi industriali. Diciotto aziende esporranno i loro tessuti e le loro creazioni. Roma ospiterà dunque un appuntamento imperdibile, il primo passo per promuovere nella Capitale mondiale della moda una triade speciale di fibre naturali filippine, i tessuti con esse ottenuti e le eccellenze capaci di trasformarli in creazioni speciali. E’ l’inizio di un viaggio nella cultura filippina in Italia, l’incipit di un discorso che aspetta di essere sviluppato e che ha per protagoniste inedite opportunità tessili secondo una green vision nel pieno rispetto dell’ambiente, oltre che nuove e proficue collaborazioni filippino-italiane.

Le star dell’evento: le fibre green La fibra di Banana è ottenuta dal tronco del banano che, dopo la raccolta, viene tagliato per permettere la crescita di un nuovo casco: un “rifiuto” che si trasforma in risorsa preziosa. Se ne ottiene una fibra biodegradabile ed eco-compatibile, priva di effetti tossici per l’ambiente e l’uomo. La fibra di Piña, estratta dalle foglie dell’ananas, lucida e sottile come la seta, è considerata la più delicata tra tutte le fibre vegetali, perfetta per realizzare abiti eleganti e da cerimonia. L’Abaca filippina, estratta dallo stelo della canapa di Manila, è la fibra naturale più forte, tre volte più resistente del cotone. E’ideale per produrre cordami e può sostituire il legno per la fabbricazione della carta, uso che potrebbe contribuire alla conservazione delle risorse forestali del mondo intero.

Informazioni su max moniaci

connecting italy and philippines
Questa voce è stata pubblicata in economia filippine, rappresentanze imprese italiane filippine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...